I cookie sono piccoli file memorizzati nel tuo browser. Sono utilizzati per scopi tecnici, funzionali e di analisi. Continuando a navigare nel nostro sito web l’utente acconsente al loro impiego. È possibile modificare le impostazioni dei cookie del browser in qualsiasi momento.

Numero Verde Contattaci su WhatsApp
MSP Italia CONI ASI Ministero Dell'Interno EHFA Aces Europe Europe Active Ministero Del Lavoro e Delle Politiche Sociali Ministero Dell'Ambiente Protezione Civile

Acquafitness: una disciplina tanti benefici

Acquafitness: una disciplina tanti benefici


L’acquagym è uno sport che si svolge in piscina a ritmo di musica e che, grazie all’azione dell’acqua sul corpo, aiuta a dimagrire e a combattere cellulite e ritenzione idrica.

Questa affascinante disciplina ha una storia lunga che risale ai tempi dell’antica Roma. I nostri predecessori erano, in realtà, molto avanti e avevano già compreso l’importanza dell’acqua come elemento essenziale per il rinvigorimento di mente e corpo. A quel tempo c’erano le terme romane, dove chiunque poteva andare a rilassarsi e a praticare una serie di esercizi mirati nelle vasche d’acqua calda o fredda.

L’acquagym è uno sport che prende una serie di mosse appartenenti alla danza, alla boxe, allo judo e all’aerobica e le combina insieme, aiutando a sviluppare la muscolatura e favorendo l’elasticità delle articolazioni. Alcuni esercizi sono a corpo libero, altri prevedono l’utilizzo di accessori come palme, guanti palmati, cinture, pesi, tubi galleggianti o strumenti più grandi quali lo step per l’acquastep o una bici per l'acquabike.

In troppi pensano che i corsi di acquagym siano solo per le persone che devono fare riabilitazione, per chi è in gravidanza o in sovrappeso e per gli anziani. L’assenza di gravità in acqua, in effetti, non sollecita eccessivamente le articolazioni, rinforza la schiena senza affaticarla – migliorando, quindi, i dolori cronici - e non fa accusare l’eventuale peso in eccesso. L’acqua aiuta anche ad effettuare movimenti fluidi, che in altre discipline possono risultare complicati se si hanno problemi articolari dovuti all’età o ai chili in eccesso.

Di questi benefici, però, ne possono giovare tutti. Ad esempio, se siete abituati ad un allenamento in sala pesi, l’acqua vi aiuterà ad allungare il muscolo che ha lavorato solo in contrazione, favorendone il recupero e - cosa importantissima - fa in modo che gli sportivi non perdano elasticità.

L’acquagym è un’attività particolarmente sicura. All’interno di una piscina, infatti, avvertirete solamente una percentuale ridotta del vostro peso corporeo, a secondo del livello di immersione. Questo fa sì che gli esercizi abbiano un impatto pressoché nullo sulle articolazioni, riducendo il rischio di infortuni.

I movimenti di questa disciplina prevedono l’utilizzo di tutto il corpo. Di conseguenza i muscoli di braccia, tronco, pancia, glutei e gambe diventeranno tonici e armoniosi. Durante l’allenamento vi potrebbe sembrare di non faticare molto ma non è così. L’acqua oppone resistenza a tutti i vostri movimenti, costringendo i muscoli a lavorare di più. Questo vi farà spendere dalle 200 alle 500 calorie per sessione.

Il movimento dell’acqua riattiva, inoltre, la circolazione del sangue e aiuta a combattere i problemi causati da un cattivo flusso sanguigno. Preparatevi a dire addio a ritenzione idrica, vene varicose, gonfiore e pesantezza alle gambe.

L’immersione in acqua tiepida o calda ha anche un effetto rilassante sullo stato d’animo e infonde una sensazione di leggerezza e di serenità. Uno sport, quindi, che non fa bene solo al fisico ma anche alla mente, alleviando lo stress.

I risultati dell'acquagym per quanto riguarda il rafforzamento e la tonificazione muscolare cominciano a essere visibili fin dalle prime lezioni. Se però il vostro obiettivo primario è la perdita di peso, dovrete avere un po' più di pazienza: l'acquagym, come quasi tutti gli sport, richiede molta costanza e una certa frequenza. Per ottenere risultati visibili in termini di peso, dovrete praticarlo almeno tre volte a settimana per qualche mese.

Contrastare la cellulite è sicuramente uno degli obiettivi più ricercati da chi pratica acquagym: i movimenti in acqua, infatti, associano ai benefici di una normale attività aerobica - con miglioramento della circolazione ed eliminazione delle tossine- quelli di un vero e proprio massaggio drenante dovuto all'immersione in acqua.

Consiglio dell’insegnante: portate sempre con voi una bottiglietta d’acqua minerale quando andate a fare lezione. Anche se non ve ne accorgete, infatti, il vostro corpo si sta disidratando. Un’altra cosa molto importante è indossare una cuffia che non sia in silicone. Questo materiale stringe troppo e non permette una corretta traspirazione.

Ebbene sì, al contrario di quello che comunemente si potrebbe pensare, dentro l’acqua si suda!
Anche voi siete appassionati di acquafitness e vi piacerebbe iniziare a guadagnare diventando istruttori?
Non perdetevi il nostro corso dedicato altamente professionalizzante in partenza il 23 marzo.


A cura della Dott.ssa Barbara Attisano

Scopri di più sul Corso da Isruttore di Acquafitness