I cookie sono piccoli file memorizzati nel tuo browser. Sono utilizzati per scopi tecnici, funzionali e di analisi. Continuando a navigare nel nostro sito web l’utente acconsente al loro impiego. È possibile modificare le impostazioni dei cookie del browser in qualsiasi momento.

Contattaci su Telegram Contattaci su Facebook Contattaci su WhatsApp
Numero Verde Contattaci su Telegram Contattaci su Facebook Contattaci su WhatsApp
ASI Ministero Dell'Interno FormaC Ministero Della Regione EHFA Europe Active Europe Active Europe Active Yoga Alliance Ministero Del Lavoro e Delle Politiche Sociali Fondo sociale europeo Accredia Ministero Dell'Ambiente Protezione Civile FIN MSP Aces Europe FitnessWork Europeo

Le capacità motorie

Le capacità motorie

In quasi tutti i gesti motori e nelle attività sportive, è importante cercare di controllare i movimenti delle gambe, braccia e bacino tra di loro nello stesso istante, tenendo presente che ogni movimento sportivo non è un semplice movimento, ma è un sistema, un insieme di strutture ritmiche, dinamiche e cinematiche. Minori sono le capacità motorie, più difficile sarà apprendere una nuova abilità. Per lo sviluppo di un abilità motoria, sono importanti varie capacità e tra esse ve ne possono essere delle dominanti di cui ho voluto analizzare nel dettaglio. Le capacità coordinative si dividono in: GENERALI e SPECIALI.


Le Capacità Coordinative Generali

1. La capacità di controllo motorio: consente all’individuo di controllare il movimento secondo lo scopo previsto, raggiungendo il risultato programmato.
2. La capacità di adattamento e trasformazione del movimento: capacità motoria essenziale in quanto permette al soggetto di adattare, trasformare e correggere il proprio programma in situazioni che possono cambiare durante una partita, una gara, in allenamento, sostituendolo con uno più efficace. Può accadere dunque, che il programma motorio studiato in sala dove ci si allena, venga modificato improvvisamente a causa delle situazioni o delle condizioni esterne diverse da quelle abituali nella quale si è appreso il movimento.
3. La capacità di apprendimento motorio: si basa sui meccanismi di ricezione, elaborazione ed immagazzinamento delle informazioni (attraverso gli analizzatori). E’ la capacità di apprendere, assimilare e acquisire movimenti, da quelli più semplici a quelli più complessi, modificando il proprio comportamento motorio, rendendolo stabile nel tempo grazie alle informazioni che provengono da stimoli propriocettivi ed esterocettivi, e dalla memoria (si percepiscono movimenti per poi essere stabilizzati). Alla base dell’ apprendimento dunque c'è il processo mentale: si apprende e si ricorda, perché si è visto fare un movimento e perché viene ripetuto più volte nel tempo.
In sequenza, si parlerà di apprendimento di una capacità motoria quando:
1. Viene appresa
2. Perfezionata (controllo e regolazione)
3. Adattata alle variazioni (trasformazione), e miglioramento.


Le Capacità Coordinative Speciali

1- Combinazione Motoria
Esprime la capacità di accoppiare insieme più forme parziali in un'unica struttura motoria. Si sviluppa con l'esecuzione di esercizi prima in forma analitica e poi in forma globale.

2- Fantasia motoria
È una capacita fondamentale nella perché permette di riprendere un gesto dimenticato o mal riuscito in modo tale da risultare comunque armonioso.

3- Orientamento e differenziazione spazio-temporale
Esprime la capacità di sapersi collocare nello spazio circostante in rapporto ai luoghi e agli altri. Nelle coreografie di gruppo ad esempio, è importante essere ognuno nel punto giusto per rispettare lo schema prestabilito dall'insegnante.

4- Differenziazione dinamica
Per capacità di differenziazione intendono la capacità di raggiungere una sintonia molto precisa tra le singole parti di un movimento selezionando le corrette percezioni per regolare l’impegno muscolare per realizzare l’azione desiderata.

5- Anticipazione motoria
Molto rilevante ad esempio nei balli di coppia dove i Cavalieri mentre eseguono una intera figura, devono già pensare e prevedere il movimento che segue, evitando di arrivare in ritardo sul tempo musicale, essere reattivi dunque, è un’altra delle capacità che permette di prendere decisioni ed eseguire delle azioni motorie nel modo corretto, con la giusta guida della dama in tempi molto rapidi. La dama dovrà invece reagire con una velocità adeguata al compito, nel momento più opportuno possibile.

6- Ritmizzazione
E’ la capacità di capire e analizzare un ritmo che proviene dall'esterno. Il ritmo della musica da il tempo, ed il tempo da al soggetto delle indicazioni...quando partire,la velocità di esecuzione. Il corpo deve muoversi armoniosamente al ritmo della musica. Per realizzare queste movenze è necessario non solo senso il musicale, ma anche coordinazione.

7- Equilibrio
L'equilibrio interessa tutti gli sport perché rappresenta la capacità che un soggetto ha nel mantenere una determinata posizione nello spazio anche se contrastata da forze esterne. “La condizione di equilibrio nell’uomo è la risultante di un’organizzazione dinamica,che si attua nell’ambito del movimento” statico o durante un movimento (equilibrio dinamico). 


Un consiglio? Non pensare ad allenarti solo sul gesto sportivo, ma trova un po’ di spazio, nella tua programmazione per l’allenamento delle capacità motorie!

A cura del Dr. Paola Stella

Visualizza tutti i suoi articoli

Scopri di più sul Corso di Functional Trainer